Potenza, la città delle scale.




Potenza | Sebastiano Eufemia | 26 novembre 2010 alle 16:49

Potenza, vista dalla Pallarete

Ciao ragazzi questo è il mio primo post su Citycool…
Come primo articolo vorrei presentarvi in breve la mia città ” Potenza”.
Con i suoi 819 metri s.l.m, Potenza è il capoluogo di Regione più alto d’Italia nonchè la città più popolosa della Regione Basilicata.
Sorta tra le colonie greche di Poseidonia e Metaponto, la città di Potenza deve aver sicuramente subito l’influenza della civiltà greca. Possiamo dire con certezza che le popolazioni che occupavano l’attuale provincia di Potenza, erano contrarie a Roma e alla sua grande voglia espansionistica, tant’è vero che durante le guerre intraprese da Roma contro i Sunniti e i Bruzi, essi si schierarono sempre dalla parte del nemico di Roma. Questo aspro accanimento contro Roma, fece adirare il Senato che ridusse Potenza da ” Municipium” a “Praefectura” per poi dichiararla una semplice colonia militare.
Furono i Bizantini a dare il nome alla Regione che in seguito venne conquistata dai Normanni che la unirono alla Calabria ed alla Sicilia per dar vita a un grande regno e ad una sola grande unità : l’Italia Meridionale.
Sotto la dominazione spagnola, Potenza vide un periodo di crisi in quanto subi’ molte volte guerre dinastiche per la successione al trono. Non fù certo un periodo fiorente ma nel 1806, all’arrivo delle truppe di Napoleone, Potenza non fece resistenza e il Capoluogo passò da Matera a Potenza.
Nel 1860 poi, Enrico Maffei scatenò una ribellione alla dominazione borbonica riunendo in città nel palazzo Loffredo i delegati delle Provincie confinanti, i quali sottoscrissero un “memorandum” a sostegno e difesa della libertà. Ottenutà la sua libertà, Potenza inizio a svilupparsi fino a quando, il 23 Novembre del 1980, un disastroso terremoto, ridusse in macerie innumerevoli paesi compresa la città di Potenza. Oggi questa città è il polo commerciale e universitario più grande e fiorente della Regione. A Potenza sono presenti tutte le sedi Amministrative Regionali locali.
Grazie a innumerevoli aiuti dell’Unione Europea, Potenza oggi è in grado di competere con le altre città del mezzogiorno e, sempre grazie a questi fondi, è stato possibile migliorare il livello e la qualità della vita nonchè il servizio pubblico urbano e il rinnovamento di molte zone della città. Girando per Potenza, si possono notare gli innumerevoli cantieri (Nodo Complesso del Gallitello, Ponte vicino l’Ospedale San Carlo, Centro direzionale, e nuove scale mobili Potenza Centrale-via Nazario Sauro ecc…ecc…), che alla loro fine renderanno questa città ancora più competitiva, rinnovata e suggestiva. Nel 2009, inoltre, Potenza ha acquisito un nuovo primato e ciòè quello di detenere le scale mobili più lunghe d’Europa e del mondo, seconda solo a Tokyo !


Ti è piaciuto questo articolo? CONDIVIDILO!


Potenza su Facebook: ti piace? Sottoscrivi il nostro feed RSS

Citycool su Facebook





Articolo scritto da Sebastiano Eufemia

Sebastiano Eufemia Sebastiano Eufemia
Sito:


1 commento

  1. maria di frino scrive:

    Molto bello e interessante.Complimenti Sebastiano.

Lascia un commento